Art. 45 c.p.p.

Da Diritto Pratico.

vai all'articolo precedente: Art. 44 c.p.p. vai all'articolo successivo: Art. 46 c.p.p.

Art. 45 c.p.p. (Casi di rimessione) approfondisci

1. In ogni stato e grado del processo di merito, quando gravi situazioni locali, tali da turbare lo svolgimento del processo e non altrimenti eliminabili, pregiudicano la libera determinazione delle persone che partecipano al processo ovvero la sicurezza o l'incolumità pubblica, o determinano motivi di legittimo sospetto, la Corte di cassazione, su richiesta motivata del procuratore generale presso la corte di appello o del pubblico ministero presso il giudice che procede o dell'imputato, rimette il processo ad altro giudice, designato a norma dell'articolo 11.