Art. 43 c.p.p.

Da Diritto Pratico.

vai all'articolo precedente: Art. 42 c.p.p. vai all'articolo successivo: Art. 44 c.p.p.

Art. 43 c.p.p. (Sostituzione del giudice astenuto o ricusato) approfondisci

1. Il giudice astenuto o ricusato è sostituito con altro magistrato dello stesso ufficio designato secondo le leggi di ordinamento giudiziario.
2. Qualora non sia possibile la sostituzione prevista dal comma 1, la corte o il tribunale rimette il procedimento al giudice ugualmente competente per materia determinato a norma dell'articolo 11.