Art. 389 c.p.p.

Da Diritto Pratico.

vai all'articolo precedente: Art. 388 c.p.p. vai all'articolo successivo: Art. 390 c.p.p.

Art. 389 c.p.p. (Casi di immediata liberazione dell'arrestato o del fermato) approfondisci

1. Se risulta evidente che l'arresto o il fermo è stato eseguito per errore di persona o fuori dei casi previsti dalla legge o se la misura dell'arresto o del fermo è divenuta inefficace a norma degli articoli 386 comma 7 e 390 comma 3, il pubblico ministero dispone con decreto motivato che l'arrestato o il fermato sia posto immediatamente in libertà.
2. La liberazione è altresì disposta prima dell'intervento del pubblico ministero dallo stesso ufficiale di polizia giudiziaria, che ne informa subito il pubblico ministero del luogo dove l'arresto o il fermo è stato eseguito.