Art. 167 DLT 58-1998

Da Diritto Pratico.

Hai un sito Joomla! o Wordpress?

Scarica il plugin per l'individuazione automatica dei riferimenti normativi

Art. 167 DLT 58-1998 (Gestione infedele) approfondisci

1. Salvo che il fatto costituisca reato più grave, chi, nella prestazione del servizio di gestione di portafogli o del servizio di gestione collettiva del risparmio, in violazione delle disposizioni regolanti i conflitti di interesse, pone in essere operazioni che arrecano danno agli investitori, al fine di procurare a sé o ad altri un ingiusto profitto, è punito con l'arresto da uno a tre anni e con l'ammenda da euro 5.164 a euro 103.291.

* vai all'articolo precedente: Art. 166 DLT 58-1998 (Abusivismo)
* vai all'articolo successivo: Art. 168 DLT 58-1998 (Confusione di patrimoni)

Puoi modificare, integrare, correggere e aggiornare questa pagina inserendo note, commenti, giurisprudenza, link ad approfondimenti e articoli. Se non sai come fare consulta le pagine di aiuto o chiedi supporto sul forum.