Art. 103 c.p.c.

Da Diritto Pratico.

vai all'articolo precedente: Art. 102 c.p.c. vai all'articolo successivo: Art. 104 c.p.c.

Art. 103 c.p.c. (Litisconsorzio facoltativo) approfondisci

Più parti possono agire o essere convenute nello stesso processo, quando tra le cause che si propongono esiste connessione per l'oggetto o per il titolo dal quale dipendono, oppure quando la decisione dipende, totalmente o parzialmente, dalla risoluzione di identiche questioni.
Il giudice può disporre, nel corso della istruzione o nella decisione, la separazione delle cause, se vi è istanza di tutte le parti, ovvero quando la continuazione della loro riunione ritarderebbe o renderebbe più gravoso il processo, e può rimettere al giudice inferiore le cause di sua competenza.