Assegno di maternità comunale: quota differenziale

Da Diritto Pratico.

Sei un professionista?

Scopri come Diritto Pratico può aiutarti a promuovere gratuitamente la Tua attività

Cosa si intende per quota differenziale quando si fa richiesta per l'assegno di maternità comunale?

E' la quota di assegno che spetta alla genitrice  pari alla differenza tra l'indennità per congedo di maternità e l'assegno di maternità. Ad esempio, se l’importo complessivo dell’indennità corrisposta dall’Inps per il congedo di maternità è uguale ad euro 1.000 e l’importo dell’assegno è uguale ad euro 1.545,55, l’assegno che effetivamente verrà erogato è pari alla differenza tra i due importi ossia uguale ad euro 545,55 (1.545,55 – 1.000 = 545,55).  

Per maggiori informazioni consultare il sito dell' Inps: Assegno di maternità dei comuni; Approfondimenti

Dati estratti dal dataset "Enciclopedia delle Domande e Risposte" realizzato da FormezPA e ridistribuiti sul wiki di Diritto Pratico nel rispetto della licenza Italian Open Data License v2.0.

Puoi modificare, integrare, correggere e aggiornare le informazioni di questa pagina o inserirne di nuove (note, commenti, link ad approfondimenti e articoli). Se non sai come fare consulta le pagine di aiuto o chiedi supporto sul forum.