Assegno di maternità comunale: documentazione

Da Diritto Pratico.

Sei un professionista?

Scopri come Diritto Pratico può aiutarti a promuovere gratuitamente la Tua attività

Quale documentazione è necessario presentare per avere l'assegno di maternità comunale?

Per avere l'assegno di maternità comunale va presentata:   1) la dichiarazione sostitutiva unica, oppure l’attestazione della dichiarazione sostitutiva ancora valida, contenente i redditi percepiti dal nucleo familiare di appartenenza nell’anno precedente a quello di presentazione della domanda di assegno; 2) una autocertificazione  nella quale il richiedente è tenuto a dichiarare sotto la propria responsabilità:

i requisiti richiesti dalla legge per la concessione dell’assegno (residenza, cittadinanza, ecc.);

di non avere diritto per il periodo di maternità all’indennità di maternità dell’Inps ovvero alla retribuzione;

diversamente, dev’essere indicato l’importo di tali trattamenti economici per il calcolo della eventuale differenza;

di non avere presentato, per il medesimo figlio, domanda per l’assegno di maternità a carico dello Stato di cui all’art. 75 del Decreto Legislativo n. 151/2001 (assegno, questo, istituito dall’art. 49 della Legge n. 488/1999). Le cittadine non comunitarie devono presentare agli uffici del Comune la carta di soggiorno o il permesso di soggiorno per soggiornanti di lungo periodo. Per maggiori informazioni consultare il sito dell'Inps: Assegno di maternità dei Comuni; Circolare INPS n. 29 del 27/02/2014.

Dati estratti dal dataset "Enciclopedia delle Domande e Risposte" realizzato da FormezPA e ridistribuiti sul wiki di Diritto Pratico nel rispetto della licenza Italian Open Data License v2.0.

Puoi modificare, integrare, correggere e aggiornare le informazioni di questa pagina o inserirne di nuove (note, commenti, link ad approfondimenti e articoli). Se non sai come fare consulta le pagine di aiuto o chiedi supporto sul forum.