Art. 909 c.c.

Da Diritto Pratico.

vai all'articolo precedente: Art. 908 c.c. vai all'articolo successivo: Art. 910 c.c.

Art. 909 c.c. (Diritto sulle acque esistenti nel fondo) approfondisci

Il proprietario del suolo ha il diritto di utilizzare le acque in esso esistenti, salve le disposizioni delle leggi speciali per le acque pubbliche e per le acque sotterranee.
Egli può anche disporne a favore d'altri, qualora non osti il diritto di terzi; ma, dopo essersi servito delle acque, non può divertirle in danno d'altri fondi.