Art. 8 c.p.p.

Da Diritto Pratico.

vai all'articolo precedente: Art. 7 c.p.p. vai all'articolo successivo: Art. 9 c.p.p.

Art. 8 c.p.p. (Regole generali) approfondisci

1. La competenza per territorio è determinata dal luogo in cui il reato è stato consumato.
2. Se si tratta di fatto dal quale è derivata la morte di una o più persone, è competente il giudice del luogo in cui è avvenuta l'azione o l'omissione.
3. Se si tratta di reato permanente, è competente il giudice del luogo in cui ha avuto inizio la consumazione, anche se dal fatto è derivata la morte di una o più persone.
4. Se si tratta di delitto tentato, è competente il giudice del luogo in cui è stato compiuto l'ultimo atto diretto a commettere il delitto.