Art. 617 c.p.p.

Da Diritto Pratico.

vai all'articolo precedente: Art. 616 c.p.p. vai all'articolo successivo: Art. 618 c.p.p.

Art. 617 c.p.p. (Motivazione e deposito) approfondisci

1. Conclusa la deliberazione, il presidente o il consigliere da lui designato redige la motivazione. Si osservano le disposizioni concernenti la sentenza nel giudizio di primo grado, in quanto applicabili.
2. La sentenza, sottoscritta dal presidente e dall'estensore, è depositata in cancelleria non oltre il trentesimo giorno dalla deliberazione.
3. Qualora il presidente lo disponga, la corte si riunisce in camera di consiglio per la lettura e l'approvazione del testo della motivazione. Sulle proposte di rettifica, integrazione o cancellazione la corte delibera senza formalità.