Art. 521 c.p.

Da Diritto Pratico.

vai all'articolo precedente: Art. 520 c.p. vai all'articolo successivo: Art. 522 c.p.

Art. 521 c.p. (Atti di libidine violenti) approfondisci

[Chiunque, usando dei mezzi o valendosi delle condizioni indicate nei due articoli precedenti, commette su taluno atti di libidine diversi dalla congiunzione carnale soggiace alle pene stabilite nei detti articoli, ridotte di un terzo.
Alle stesse pene soggiace chi, usando dei mezzi o valendosi delle condizioni indicate nei due articoli precedenti, costringe o induce taluno a commettere gli atti di libidine su se stesso, sulla persona del colpevole o su altri .]