Art. 480 c.p.p.

Da Diritto Pratico.

vai all'articolo precedente: Art. 479 c.p.p. vai all'articolo successivo: Art. 481 c.p.p.

Art. 480 c.p.p. (Verbale di udienza) approfondisci

1. L'ausiliario che assiste il giudice redige il verbale di udienza, nel quale sono indicati:
a) il luogo, la data, l'ora di apertura e di chiusura dell'udienza;
b) i nomi e i cognomi dei giudici;
c) il nome e il cognome del rappresentante del pubblico ministero, le generalità dell'imputato o le altre indicazioni personali che valgono a identificarlo nonchè le generalità delle altre parti e dei loro rappresentanti, i nomi e i cognomi dei difensori.
2. Il verbale di udienza è inserito nel fascicolo per il dibattimento.