Art. 374 c.p.p.

Da Diritto Pratico.

vai all'articolo precedente: Art. 373 c.p.p. vai all'articolo successivo: Art. 375 c.p.p.

Art. 374 c.p.p. (Presentazione spontanea) approfondisci

1. Chi ha notizia che nei suoi confronti sono svolte indagini, ha facoltà di presentarsi al pubblico ministero e di rilasciare dichiarazioni.
2. Quando il fatto per cui si procede è contestato a chi si presenta spontaneamente e questi è ammesso a esporre le sue discolpe, l'atto così compiuto equivale per ogni effetto all'interrogatorio. In tale ipotesi, si applicano le disposizioni previste dagli articoli 64, 65 e 364.
3. La presentazione spontanea non pregiudica l'applicazione di misure cautelari.