Art. 32 RD 267-1942

Da Diritto Pratico.

vai all'articolo precedente: Art. 31-bis RD 267-1942 vai all'articolo successivo: Art. 33 RD 267-1942

Art. 32 RD 267-1942 (Esercizio delle attribuzioni del curatore) approfondisci

Il curatore esercita personalmente le funzioni del proprio ufficio e può delegare ad altri specifiche operazioni, previa autorizzazione del comitato dei creditori, con esclusione degli adempimenti di cui agli articoli 89, 92, 95, 97 e 104-ter.. L'onere per il compenso del delegato, liquidato dal giudice, è detratto dal compenso del curatore.
Il curatore può essere autorizzato dal comitato dei creditori, a farsi coadiuvare da tecnici o da altre persone retribuite, compreso il fallito, sotto la sua responsabilità. Del compenso riconosciuto a tali soggetti si tiene conto ai fini della liquidazione del compenso finale del curatore.