Adozione nazionale: accertamenti sulla capacità della coppia

Da Diritto Pratico.

Sei un professionista?

Scopri come Diritto Pratico può aiutarti a promuovere gratuitamente la Tua attività

Quali accertamenti effettua il Tribunale per i minorenni a seguito della presentazione della domanda di adozione da parte dei coniugi?

Il Tribunale per i minorenni, ricevuta la domanda di adozione nazionale da parte dei coniugi con i requisiti di legge,  rileverà innanzi tutto la sussistenza dei requisiti richiesti e svolgerà poi le indagini tendenti ad accertare la capacità della coppia di rispondere alle esigenze di un bambino in stato di abbandono, che deve essere accompagnato in un difficile percorso di costruzione della sua personalità individuale e sociale. L’ordinamento specifica che per effettuare gli accertamenti il Tribunale si avvale dei servizi socio-assistenziali degli enti locali singoli o associati e delle competenti professionalità delle aziende sanitarie locali o ospedaliere. Le indagini dovranno riguardare l’attitudine ad educare il minore, la situazione personale ed economica, la salute, l’ambiente familiare, i motivi per i quali la coppia aspirante desidera adottare un minore: l’elencazione è solo indicativa e non tassativa. Il legislatore ha voluto accelerare al massimo le procedure accertative della idoneità: esse devono concludersi entro centoventi giorni ed il termine può essere prorogato, con provvedimento motivato, solo per ulteriori centoventi giorni.   Per approfondimenti: Ministero della Giustizia - adozione nazionaleArma dei Carabinieri - adozione e affido di minori

Dati estratti dal dataset "Enciclopedia delle Domande e Risposte" realizzato da FormezPA e ridistribuiti sul wiki di Diritto Pratico nel rispetto della licenza Italian Open Data License v2.0.

Puoi modificare, integrare, correggere e aggiornare le informazioni di questa pagina o inserirne di nuove (note, commenti, link ad approfondimenti e articoli). Se non sai come fare consulta le pagine di aiuto o chiedi supporto sul forum.