Art. 91 c.p.

Da Diritto Pratico.
Versione del 1 ago 2014 alle 17:01 di Claudio (Discussione | contributi) (Aggiornamento Codice Penale)

(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)

vai all'articolo precedente: Art. 90 c.p. vai all'articolo successivo: Art. 92 c.p.

Art. 91 c.p. (Ubriachezza derivata da caso fortuito o da forza maggiore) approfondisci

Non è imputabile chi, nel momento in cui ha commesso il fatto, non aveva la capacità d'intendere o di volere, a cagione di piena ubriachezza derivata da caso fortuito o da forza maggiore.
Se l'ubriachezza non era piena, ma era tuttavia tale da scemare grandemente, senza escluderla, la capacità d'intendere o di volere, la pena è diminuita.