Art. 676 c.p.p.: differenze tra le versioni

Da Diritto Pratico.
(Importazione CSV)
 
(Aggiornamento cpp)
 
Riga 1: Riga 1:
{{Articolo|Art. 676 c.p.p. (Altre competenze)|1. Il giudice dell'esecuzione è competente a decidere in ordine all'estinzione del reato dopo la condanna, all'estinzione della pena quando la stessa non consegue alla liberazione condizionale o all'affidamento in prova al servizio sociale, in ordine alle pene accessorie, alla confisca o alla restituzione delle cose sequestrate. In questi casi il giudice dell'esecuzione procede a norma dell'articolo 667 comma 4.<br/> 2. Qualora sorga controversia sulla proprietà delle cose confiscate, si applica la disposizione dell'articolo 263 comma 3.<br/> 3. Quando accerta l'estinzione del reato o della pena, il giudice dell'esecuzione la dichiara anche di ufficio adottando i provvedimenti conseguenti.<br/><br />[[Art. 675 c.p.p.|* vai all'articolo precedente: Art. 675 c.p.p. (Falsità di documenti)]]<br />[[Art. 677 c.p.p.|* vai all'articolo successivo: Art. 677 c.p.p. (Competenza per territorio)]]}}[[category:Codice di Procedura Penale]]
+
{{norma
 +
|rubrica=Art. 676 c.p.p. (Altre competenze)
 +
|articolo=1. Il giudice dell'esecuzione è competente a decidere in ordine all'estinzione del reato dopo la condanna, all'estinzione della pena quando la stessa non consegue alla liberazione condizionale o all'affidamento in prova al servizio sociale, in ordine alle pene accessorie, alla confisca o alla restituzione delle cose sequestrate. ... In questi casi il giudice dell'esecuzione procede a norma dell'articolo 667 comma 4.<br />2. Qualora sorga controversia sulla proprietà delle cose confiscate, si applica la disposizione dell'articolo 263 comma 3.<br />3. Quando accerta l'estinzione del reato o della pena, il giudice dell'esecuzione la dichiara anche di ufficio adottando i provvedimenti conseguenti.<br />
 +
|precedente=Art. 675 c.p.p.
 +
|prec_rubrica=Falsità di documenti
 +
|successiva=Art. 677 c.p.p.
 +
|succ_rubrica=Competenza per territorio
 +
|provvedimento=c.p.p.
 +
|descrizione_provvedimento=Codice di Procedura Penale
 +
}}

Versione attuale delle 12:35, 16 lug 2014

vai all'articolo precedente: Art. 675 c.p.p. vai all'articolo successivo: Art. 677 c.p.p.

Art. 676 c.p.p. (Altre competenze) approfondisci

1. Il giudice dell'esecuzione è competente a decidere in ordine all'estinzione del reato dopo la condanna, all'estinzione della pena quando la stessa non consegue alla liberazione condizionale o all'affidamento in prova al servizio sociale, in ordine alle pene accessorie, alla confisca o alla restituzione delle cose sequestrate. ... In questi casi il giudice dell'esecuzione procede a norma dell'articolo 667 comma 4.
2. Qualora sorga controversia sulla proprietà delle cose confiscate, si applica la disposizione dell'articolo 263 comma 3.
3. Quando accerta l'estinzione del reato o della pena, il giudice dell'esecuzione la dichiara anche di ufficio adottando i provvedimenti conseguenti.