Art. 639 c.p.p.: differenze tra le versioni

Da Diritto Pratico.
(Importazione CSV)
 
(Aggiornamento cpp)
 
Riga 1: Riga 1:
{{Articolo|Art. 639 c.p.p. (Provvedimenti in accoglimento della richiesta)|1. La corte di appello, quando pronuncia sentenza di proscioglimento a seguito di accoglimento della richiesta di revisione, anche nel caso previsto dall'articolo 638, ordina la restituzione delle somme pagate in esecuzione della condanna per le pene pecuniarie, per le misure di sicurezza patrimoniali, per le spese processuali e di mantenimento in carcere e per il risarcimento dei danni a favore della parte civile citata per il giudizio di revisione. Ordina altresì la restituzione delle cose che sono state confiscate, a eccezione di quelle previste nell'articolo 240 comma 2 n. 2 del codice penale.<br/><br />[[Art. 638 c.p.p.|* vai all'articolo precedente: Art. 638 c.p.p. (Revisione a favore del condannato defunto)]]<br />[[Art. 640 c.p.p.|* vai all'articolo successivo: Art. 640 c.p.p. (Impugnabilità della sentenza)]]}}[[category:Codice di Procedura Penale]]
+
{{norma
 +
|rubrica=Art. 639 c.p.p. (Provvedimenti in accoglimento della richiesta)
 +
|articolo=1. La corte di appello, quando pronuncia sentenza di proscioglimento a seguito di accoglimento della richiesta di revisione, anche nel caso previsto dall'articolo 638, ordina la restituzione delle somme pagate in esecuzione della condanna per le pene pecuniarie, per le misure di sicurezza patrimoniali, per le spese processuali e di mantenimento in carcere e per il risarcimento dei danni a favore della parte civile citata per il giudizio di revisione. Ordina altresì la restituzione delle cose che sono state confiscate, a eccezione di quelle previste nell'articolo 240 comma 2 n. 2 del codice penale.<br />
 +
|precedente=Art. 638 c.p.p.
 +
|prec_rubrica=Revisione a favore del condannato defunto
 +
|successiva=Art. 640 c.p.p.
 +
|succ_rubrica=Impugnabilità della sentenza
 +
|provvedimento=c.p.p.
 +
|descrizione_provvedimento=Codice di Procedura Penale
 +
}}

Versione attuale delle 12:38, 16 lug 2014

vai all'articolo precedente: Art. 638 c.p.p. vai all'articolo successivo: Art. 640 c.p.p.

Art. 639 c.p.p. (Provvedimenti in accoglimento della richiesta) approfondisci

1. La corte di appello, quando pronuncia sentenza di proscioglimento a seguito di accoglimento della richiesta di revisione, anche nel caso previsto dall'articolo 638, ordina la restituzione delle somme pagate in esecuzione della condanna per le pene pecuniarie, per le misure di sicurezza patrimoniali, per le spese processuali e di mantenimento in carcere e per il risarcimento dei danni a favore della parte civile citata per il giudizio di revisione. Ordina altresì la restituzione delle cose che sono state confiscate, a eccezione di quelle previste nell'articolo 240 comma 2 n. 2 del codice penale.