Art. 376 c.p.

vai all'articolo precedente: Art. 375 c.p. vai all'articolo successivo: Art. 377 c.p.

Art. 376 c.p. (Ritrattazione) approfondisci

Nei casi previsti dagli articoli 371-bis, 371-ter, 372 e 373, nonché dall'articolo 378, il colpevole non è punibile se, nel procedimento penale in cui ha prestato il suo ufficio o reso le sue dichiarazioni, ritratta il falso e manifesta il vero non oltre la chiusura del dibattimento.
Qualora la falsità sia intervenuta in una causa civile, il colpevole non è punibile se ritratta il falso e manifesta il vero prima che sulla domanda giudiziale sia pronunciata sentenza definitiva, anche se non irrevocabile.


Ultima modifica il 1 ago 2014 alle 16:58