Art. 367 c.p.p.: differenze tra le versioni

Claudio (Discussione | contributi)
(Importazione CSV)
 
Claudio (Discussione | contributi)
(Aggiornamento cpp)
 
Riga 1: Riga 1:
{{Articolo|Art. 367 c.p.p. (Memorie e richieste dei difensori)|1. Nel corso delle indagini preliminari, i difensori hanno facoltà di presentare memorie e richieste scritte al pubblico ministero.<br/><br />[[Art. 366 c.p.p.|* vai all'articolo precedente: Art. 366 c.p.p. (Deposito degli atti cui hanno diritto di assistere i difensori)]]<br />[[Art. 368 c.p.p.|* vai all'articolo successivo: Art. 368 c.p.p. (Provvedimenti del giudice sulla richiesta di sequestro)]]}}[[category:Codice di Procedura Penale]]
+
{{norma
 +
|rubrica=Art. 367 c.p.p. (Memorie e richieste dei difensori)
 +
|articolo=1. Nel corso delle indagini preliminari, i difensori hanno facoltà di presentare memorie e richieste scritte al pubblico ministero.<br />
 +
|precedente=Art. 366 c.p.p.
 +
|prec_rubrica=Deposito degli atti cui hanno diritto di assistere i difensori
 +
|successiva=Art. 368 c.p.p.
 +
|succ_rubrica=Provvedimenti del giudice sulla richiesta di sequestro
 +
|provvedimento=c.p.p.
 +
|descrizione_provvedimento=Codice di Procedura Penale
 +
}}

Versione attuale delle 12:58, 16 lug 2014

vai all'articolo precedente: Art. 366 c.p.p. vai all'articolo successivo: Art. 368 c.p.p.

Art. 367 c.p.p. (Memorie e richieste dei difensori) approfondisci

1. Nel corso delle indagini preliminari, i difensori hanno facoltà di presentare memorie e richieste scritte al pubblico ministero.


Ultima modifica il 16 lug 2014 alle 12:58