Art. 337 c.p.

vai all'articolo precedente: Art. 336 c.p. vai all'articolo successivo: Art. 337-bis c.p.

Art. 337 c.p. (Resistenza a un pubblico ufficiale) approfondisci

Chiunque usa violenza o minaccia per opporsi a un pubblico ufficiale o ad un incaricato di un pubblico servizio, mentre compie un atto di ufficio o di servizio, o a coloro che, richiesti, gli prestano assistenza, è punito con la reclusione da sei mesi a cinque anni.


Ultima modifica il 1 ago 2014 alle 17:12