Art. 276 c.p.p.

Da Diritto Pratico.
Versione del 16 lug 2014 alle 13:01 di Claudio (Discussione | contributi) (Aggiornamento cpp)

vai all'articolo precedente: Art. 275-bis c.p.p. vai all'articolo successivo: Art. 277 c.p.p.

Art. 276 c.p.p. (Provvedimenti in caso di trasgressione alle prescrizioni imposte) approfondisci

1. In caso di trasgressione alle prescrizioni inerenti a una misura cautelare, il giudice può disporre la sostituzione o il cumulo con altra più grave, tenuto conto dell'entità, dei motivi e delle circostanze della violazione. Quando si tratta di trasgressione alle prescrizioni inerenti a una misura interdittiva, il giudice può disporre la sostituzione o il cumulo anche con una misura coercitiva.
1-bis. Quando l'imputato si trova nelle condizioni di cui all'articolo 275, comma 4-bis, e nei suoi confronti è stata disposta misura diversa dalla custodia cautelare in carcere, il giudice, in caso di trasgressione delle prescrizioni inerenti alla diversa misura cautelare, può disporre anche la misura della custodia cautelare in carcere. In tal caso il giudice dispone che l'imputato venga condotto in un istituto dotato di reparto attrezzato per la cura e l'assistenza necessarie.