Art. 232 c.c.

vai all'articolo precedente: Art. 231 c.c. vai all'articolo successivo: Art. 233 c.c.

Art. 232 c.c. (Presunzione di concepimento durante il matrimonio) approfondisci

Si presume concepito durante il matrimonio il figlio nato quando non sono ancora trascorsi trecento giorni dalla data dell'annullamento, dello scioglimento o della cessazione degli effetti civili del matrimonio.
La presunzione non opera decorsi trecento giorni dalla pronuncia di separazione giudiziale, o dalla omologazione di separazione consensuale, ovvero dalla data della comparizione dei coniugi avanti al giudice quando gli stessi sono stati autorizzati a vivere separatamente nelle more del giudizio di separazione o dei giudizi previsti nel comma precedente.


Ultima modifica il 17 dic 2022 alle 09:48