Art. 193 c.p.c.: differenze tra le versioni

Da Diritto Pratico.
 
(Aggiornamento cpc)
 
Riga 1: Riga 1:
{{Articolo|Art. 193 c.p.c. (Giuramento del consulente)|Alla udienza di comparizione il giudice istruttore ricorda al consulente l'importanza delle funzioni che è chiamato ad adempiere, e ne riceve il giuramento di bene e fedelmente adempiere le funzioni affidategli al solo scopo di fare conoscere ai giudici la verità.<br/><br />[[Art. 192 c.p.c.|* vai all'articolo precedente: Art. 192 c.p.c. (Astensione e ricusazione del consulente)]]<br />[[Art. 194 c.p.c.|* vai all'articolo successivo: Art. 194 c.p.c. (Attività del consulente)]]}}[[category:Codice di Procedura Civile]]
+
{{norma
 
+
|rubrica=Art. 193 c.p.c. (Giuramento del consulente)
==Collegamenti==
+
|articolo=All'udienza di comparizione il giudice istruttore ricorda al consulente l'importanza delle funzioni che è chiamato ad adempiere, e ne riceve il giuramento di bene e fedelmente adempiere le funzioni affidategli al solo scopo di fare conoscere ai giudici la verità.<br />
* [[conferimento incarico ctu|esempio verbalizzazione in occasione del conferimento di incarico al CTU]]
+
|precedente=Art. 192 c.p.c.
 +
|prec_rubrica=Astensione e ricusazione del consulente
 +
|successiva=Art. 194 c.p.c.
 +
|succ_rubrica=Attività del consulente
 +
|provvedimento=c.p.c.
 +
|descrizione_provvedimento=Codice di Procedura Civile
 +
}}

Versione attuale delle 18:50, 15 lug 2014

vai all'articolo precedente: Art. 192 c.p.c. vai all'articolo successivo: Art. 194 c.p.c.

Art. 193 c.p.c. (Giuramento del consulente) approfondisci

All'udienza di comparizione il giudice istruttore ricorda al consulente l'importanza delle funzioni che è chiamato ad adempiere, e ne riceve il giuramento di bene e fedelmente adempiere le funzioni affidategli al solo scopo di fare conoscere ai giudici la verità.