Art. 193 c.p.

vai all'articolo precedente: Art. 192 c.p. vai all'articolo successivo: Art. 194 c.p.

Art. 193 c.p. (Atti a titolo oneroso compiuti dal colpevole dopo il reato) approfondisci

Gli atti a titolo oneroso, eccedenti la semplice amministrazione ovvero la gestione dell'ordinario commercio, i quali siano compiuti dal colpevole dopo il reato, si presumono fatti in frode rispetto ai crediti indicati nell'articolo 189.
Nondimeno, per la revoca dell'atto, è necessaria la prova della mala fede dell'altro contraente.


Ultima modifica il 1 ago 2014 alle 17:08