Art. 115 c.p.c.

Da Diritto Pratico.
Versione del 16 dic 2022 alle 22:58 di Claudio (Discussione | contributi) (Riforma processo civile 2022)

(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)

vai all'articolo precedente: Art. 114 c.p.c. vai all'articolo successivo: Art. 116 c.p.c.

Art. 115 c.p.c. (Disponibilità delle prove) approfondisci

Salvi i casi previsti dalla legge, il giudice deve porre a fondamento della decisione le prove proposte dalle parti o dal pubblico ministero, nonchè i fatti non specificatamente contestati dalla parte costituita.
Il giudice può tuttavia, senza bisogno di prova, porre a fondamento della decisione le nozioni di fatto che rientrano nella comune esperienza.