Art. 108 c.p.

vai all'articolo precedente: Art. 107 c.p. vai all'articolo successivo: Art. 109 c.p.

Art. 108 c.p. (Tendenza a delinquere) approfondisci

È dichiarato delinquente per tendenza chi, sebbene non recidivo o delinquente abituale o professionale, commette un delitto non colposo, contro la vita o l'incolumità individuale, anche non preveduto dal capo primo del titolo dodicesimo del libro secondo di questo codice, il quale, per sé e unitamente alle circostanze indicate nel capoverso dell'art. 133, riveli una speciale inclinazione al delitto, che trovi sua causa nell'indole particolarmente malvagia del colpevole.
La disposizione di questo articolo non si applica se l'inclinazione al delitto è originata dall'infermità preveduta dagli articoli 88 e 89.


Ultima modifica il 1 ago 2014 alle 17:02