Udienza

Da Diritto Pratico.
Versione del 21 set 2013 alle 15:33 di Claudio (Discussione | contributi) (Creata pagina con "È l'arco temporale giornaliero in cui il giudice svolge l'attività giudiziaria nel contraddittorio delle parti. Nel linguaggio comune ci si riferisce all'udienza come alla t...")

(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)

È l'arco temporale giornaliero in cui il giudice svolge l'attività giudiziaria nel contraddittorio delle parti. Nel linguaggio comune ci si riferisce all'udienza come alla trattazione di una singola causa innanzi al magistrato ("Domattina ho dieci udienze!" In effetti sarebbe più corretto: "Domattina in udienza ho dieci cause!").

L'udienza, di regola pubblica, in alcuni casi deve o può svolgersi a porte chiuse.

Nel processo ordinario di competenza del Tribunale le udienze del Giudice Istruttore non sono pubbliche (anche se nella prassi spesso lo sono).

Nel processo del lavoro, in cui sono vietate le udienze di mero rinvio (art. 420 c.p.c.), il processo dovrebbe tendenzialmente esaurirsi in una sola udienza, al termine della quale il giudice pronuncia la sentenza dando lettura del dispositivo.