Ricorso per decreto ingiuntivo su fatture (creditore impresa, debitore persona fisica)

Da Diritto Pratico.

$[nome:AG;descrizione:Autorità giudiziaria (es. Tribunale di Grosseto);formato:stringamultipla;tuttomaiuscolo;]

Ricorso per decreto ingiuntivo per

$[nome:Parte;descrizione:Nome e cognome o denominazione della parte assistita;formato:stringamultipla;], (C.F.: $[nome:ParteCF;descrizione:Codice fiscale della parte assistita;]), in persona del legale rappresentante pro tempore, con sede in $[nome:ParteIndirizzo;descrizione:Indirizzo completo della parte assistita (es. Follonica, via Esempio n. 5);], elettivamente domiciliata - ai fini della presente procedura - in $[nome:ParteDomicilio;descrizione:Indirizzo completo del domicilio eletto (Studio del procuratore);persistente;], presso e nello Studio dell'Avv. $[nome:Avvocato;descrizione:Nome e cognome del procuratore;persistente;] (CF: $[nome:AvvocatoCF;descrizione:Codice fiscale del procuratore;persistente;]) che, giusta delega in calce al presente atto, la rappresenta e difende

Si dichiara di voler ricevere tutte le comunicazioni di cancelleria ai sensi degli artt, 125 e 136 c.p.c. all’indirizzo di PEC: $[nome:PEC del procuratore;formato:email;persistente;] comunicato al COA di appartenenza ai sensi della L. 2/2009, ovvero al numero di fax $[nome:Numero di fax del procuratore;persistente;]

CONTRO

$[nome:Debitore;descrizione:Nome e cognome o denominazione della parte debitrice;], residente in $[nome:DebitoreIndirizzo;descrizione:Indirizzo completo della parte debitrice;].

* * *

$Parte, come sopra rappresentata e difesa,

premettendo
  1. di aver fornito a $Debitore i beni/servizi analiticamente indicati nelle fatture (All. 1) che di seguito si indicano:
    1. fattura n. $[nome:Fattura1;descrizione:Riferimenti della prima fattura (numero e data);] per l'importo di € $[nome:Fattura1Importo;descrizione:Importo della prima fattura;formato:valuta;];
    2. fattura n. $[nome:Fattura2;descrizione:Riferimenti dell'eventuale seconda fattura (numero e data);opzionale;] per l'importo di € $[nome:Fattura2Importo;descrizione:Importo della eventuale seconda fattura;formato:valuta;opzionale;];
    3. fattura n. $[nome:Fattura3;descrizione:Riferimenti dell'eventuale terza fattura (numero e data);opzionale;] per l'importo di € $[nome:Fattura3Importo;descrizione:Importo della eventuale terza fattura;formato:valuta;opzionale;];

per un corrispettivo complessivo di € $[nome:totale($Fattura1Importo+$Fattura2Importo+$Fattura3Importo);]$totale;

  1. che parte debitrice, ad oggi, ha provveduto al solo pagamento della minore somma di € $[nome:acconto;descrizione:Somma corrisposta in acconto da parte debitrice;] rimanendo dunque debitrice della società ricorrente per complessivi € $[nome:credito($totale-$acconto);] come da estratto conto che si produce (All. 2);
  2. che le fatture di cui al punto 1 sono regolarmente state contabilizzate dall’impresa ricorrente come da estratti autentici delle scritture contabili che si producono (All. 3);
ritenuto
  • che vana è stata ogni richiesta di pagamento (All. 4);
  • che il credito complessivo della ricorrente dovrà essere aumentato degli interessi al tasso c.d. “di mora commerciale” ricadendo la fattispecie nell’ambito di applicazione del D.Lgs. n. 231 del 9 ottobre 2002 (art. 1 comma 1 D.Lgs. 231/2002);

quanto premesso e ritenuto, $Parte come sopra rappresentata,

CHIEDE

che il $AG, ritenute sussistenti le condizioni di cui agli artt. 633 e segg. e quelle di cui all'art. 642 comma 2 Cpc, voglia ingiungere a $Debitore residente in $ParteIndirizzo di pagare a favore della ricorrente e nel domicilio eletto, entro quaranta giorni dalla notifica del presente atto, per le causali di cui in narrativa, la somma di € $credito aumentata degli interessi moratori ex art. 5 D. Lgs 231/02 decorrenti dalla data di esigibilità del credito a quella dell'effettivo pagamento, oltre spese e competenze di questo procedimento monitorio.

Ai fini della determinazione del contributo unificato, il sottoscritto difensore dichiara che il valore della presente procedura è pari ad € $credito.

Si depositano in copia : 1.

$[nome:Città di redazione dell'atto;], $DATA.

Avv. $Avvocato


$ag

Il Giudice, visto il ricorso che precede; ritenuta la propria competenza; esaminati i documenti allegati; ritenuto che il credito è certo, liquido, esigibile e documentalmente provato; visti gli artt. 633 e segg. c.p.c.,

INGIUNGE A

$Debitore, corrente in $DebitoreIndirizzo, di pagare in favore di $Parte, in persona del legale rappresentante pro-tempore e nel domicilio eletto per le ragioni indicate in ricorso, entro 40 giorni dalla notifica del ricorso e del presente decreto, pena l'azione esecutiva, la somma di € $credito aumentata di interessi di mora ex art. 5 D.lgvo 231/2002 decorrenti dalla data di esigibilità del credito a quella del pagamento nonché spese e competenze del presente procedimento monitorio che liquida in complessivi Euro ___________ di cui Euro __________ per spese ed Euro _________ per compensi professionali ex DM 55/2014, oltre Spese Generali, Cpa e IVA di legge, nonchè spese successive occorrende.

AVVISA

parte debitrice che avverso questo provvedimento potrà essere proposta opposizione davanti a questo stesso giudice entro quaranta giorni dalla notifica di copia del ricorso e del presente decreto. __________________, ______________ Il Giudice _________________________

Modello utilizzabile con Redattore PDF, l'app per creare le apps di Diritto Pratico