Dott.ssa Casoli - Udienza nomina CTU per malattia professionale

Versione del 1 giu 2014 alle 11:47 di Luca Sileni (Discussione | contributi) (nuovo)

(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)


Causa N. ___________/______

TRIBUNALE DI GROSSETO

Verbale dell’udienza del ___ .

Innanzi al Giudice del Lavoro. Dott.ssa Antonella Casoli, è comparso per la parte ricorrente l’avv. ___ , il quale chiede nominarsi consulente tecnico d’ufficio.

È altresì presente l’avv. ___ per INAIL.

Il Giudice, ritenutane la necessità, in considerazione delle allegazioni contenute in ricorso circa le malattie da cui il/la ricorrente è affetto/a e gli esiti della prova testimoniale, nomina consulente tecnico d’ufficio il dott. ___ , affinché risponda al seguente quesito: ““Esaminata la documentazione agli atti del giudizio ivi inclusi gli esiti della prova testimoniale eventualmente espletata, e praticati gli accertamenti che riterrà opportuni, dica se il ricorrente sia affetto dalla malattia denunciata e se sia stata contratta per cause di lavoro specificando le ragioni della ritenuta esposizione a rischio professionale nonché i motivi della sussistenza del nesso di causalità; in caso positivo, determini la relativa inabilità permanente al lavoro e, ove richiesta in ricorso della inabilità temporanea, all’epoca della domanda amministrativa e successivamente. Dica altresì il CTU – ove rinvenibile sulla base degli accertamenti eseguiti - a quale data sia da far risalire la conoscenza o conoscibilità dal parte del ricorrente della esistenza della patologia denunciata, della sua eziologia professionale e del superamento del minimo indennizzabile.” Il Giudice fissa per il giuramento l’udienza del ___ , ore 10,00, mandando alla cancelleria di dare avviso a nominato CTU.

Assegna alle parti termine sino alla detta udienza per la nomina dei rispettivi consulenti tecnici di parte.

Il Giudice del Lavoro Dott.ssa Antonella Casoli

Ultima modifica il 1 giu 2014 alle 11:47