Categoria:Formulario

Da Diritto Pratico.

Questa pagina ha bisogno di te!

Collabora al suo sviluppo, accedi/registrati e modificala!

Perché farlo? Dai un'occhiata qui!

Cos'è?

I modelli e le formule appartenenti a queste categoria sono utilizzate dall'app Redattore PDF per creare, previa valorizzazione dei campi variabili previsti nel modello medesimo, documenti completi scaricabili direttamente in formato PDF ovvero da copiare e incollare sul proprio elaboratore di testi preferito.

Chiunque può creare/integrare/modificare i modelli e crearsi gratuitamente il proprio formulario personalizzato!

La filosofia di funzionamento è quella di tutti i redattori assistiti delle apps di Diritto Pratico:

  1. scelta del modello da utilizzare
  2. compilazione dei campi
  3. personalizzazione libera del testo
  4. download del documento direttamente in formato PDF

La peculiarità, in questo caso, è che i modelli sono pagine wiki che chiunque può creare o modificare! Una semplice sintassi consente di inserire nel modello i campi variabili specificandone le regole di valorizzazione (testo semplice, email, codice fiscale, parole composte, valute) e di interazione con il testo. E' possibile inserire formule matematiche, attingere dati da tabelle (es. per l'individuazione automatica del contributo unificato, dei compensi ex DM 55/2014) calcolare automaticamente interessi e termini processuali. I modelli sono navigabili direttamente dall'applicazione ma anche raggiungibili direttamente via URL.

E' possibile inserire commenti esplicativi nei modelli racchiundendoli tra i caratteri (( e )). Ad esempio:

(( Questo è un commento che non sarà riportato nel testo del modello. Tuttavia saranno eseguite tutte le istruzioni eventualmente contenute. ))

Campi e variabili

I campi possono essere inseriti nel testo con la seguente sintassi:

$[nome:Nome Campo;descrizione:Descrizione;(opzioni;)]

Semplificando abbiamo un "contenitore" $[...] ove inserire all'interno le istruzioni per la creazione del campo e la valorizzazione della relativa variabile riutilizzabile nel corpo del documento. Ogni "istruzione" ha sintassi: istruzione:parametri; (istruzione, due punti, parametri dell'istruzione, punto e virgola).

Ad esempio:

Ciao a tutti, mi chiamo $[nome:nome avvocato;descrizione:Inserisci il nome dell'Avvocato;].
 
firmato: $nome_avvocato.

In questo caso sarà creato un campo testuale che assegnerà alla variabile $nome_avvocato (gli spazi nel nome saranno sostituiti con il carattere _) quanto inserito dall'utente. Il valore inserito dall'utente sarà sostituito all'istruzione utilizzata per la creazione del campo e assegnato alla variabile $nome_avvocato per essere riutilizzata nel corpo del documento.

Istruzioni

nome

E' l'istruzione più importante e l'unica veramente indispensabile: definisce il nome del campo e la relativa variabile che sarà riutilizzabile nel testo.

Esempio: $[nome:Nazione;]

Con la stessa istruzione è possibile specificare un valore di default per la prevalorizzazione del campo semplicemente indicandolo fra parentesi:

Esempio: $[nome:Nazione(Italia);]

Infine, se fra parentesi indichiamo un'espressione matematica (comprensiva di eventuali variabili) ne sarà calcolato il valore risultante e assegnato alla variabile $nome. Ad esempio:

$[nome:Capitale;formato:valuta;]
 
$[nome:iva($Capitale*22/100);formato:valuta;]
Iva calcolata: $iva

calcolerà l'IVA sull'importo $Capitale assegnandolo alla variabile $iva.

N.B.: in caso di assegnazione di un valore calcolato ad una variabile, questo non sarà inserito direttamente nel testo ma occorrerà esplicitarlo ove occorra.

descrizione

Indica cosa richiedere all'utente in fase di compilazione del campo. E' opzionale e se non specificata sarà uguale al nome del campo stesso.

Esempio: $[nome:Indirizzo;descrizione:Inserisci il tuo indirizzo;]

formato

Indica il formato del campo, necessario se occorra la sua "validazione". Può assumere i seguenti valori:

  • stringa: per stringhe di testo;
  • stringamultipla: come sopra ma richiede che siano inserite almeno due parole (utile ad esempio se richiesto il nome ed il cognome, se l'utente inserisce solo il nome sarà segnalato un errore);
  • cf: per il codice fiscale;
  • piva: per la partita IVA;
  • cfpiva: indifferentemente per codice fiscale o partita iva;
  • email: per un indirizzo email;
  • data: per una data (sarà possibile selezionare la data da un piccolo calendario);
  • valuta: per una somma di denaro;

Esempio: $[nome:Indirizzo;formato:stringamultipla;]

tipo

Indica quale tipologia di campo utilizzare. Può assumere i seguenti valori:

  • text: per campi testo su singola linea;
  • textarea: per campi testo su più linee;
  • select(opzione 1//opzione 2//opzione 3): per campi a scelta multipla indicando fra parentesi le singole voci separate dalla doppia barra //

scaglione

Assegna alla variabile nome il valore corrispondente ad un determinato scaglione preso a riferimento.

Esempio:

$[nome:compensoprecetto($capitale+$interessi);formato:valuta;scaglione:precetto ord;]

assegna alla variabile $compensoprecetto il valore corrispondente per scaglione sull'importo dato dalla somma delle variabili $capitale+$interessi prelevato dalla tabella precetto.

tuttomaiuscolo

Istruzione senza parametri che consente di trasformare in maiuscolo quanto inserito dall'utente.

Esempio: $[nome:tribunale;tuttomaiuscolo;]

opzionale

Istruzione senza parametri che consente di rendere opzionale la valorizzazione del campo;

Esempio: $[nome:titolo;descrizione:Inserisci l'eventuale titolo (es. avv., dott. ecc.);opzionale;]

persistente

Il campo registrerà un cookie per ricordare quanto inserito dall'utente anche ad futuro accesso.

Esempio: $[nome:nome;descrizione:Indica il tuo nome;persistente;]

primononfestivo

Istruzione senza parametri che indica al redattore, in caso di calcoli con le date, di posticipare il risultato alla prima data utile non festiva.

Esempio: $[nome:termine(25 novembre 2015 + 30 gg);primononfestivo;] assegnerà alla variabile $termine la data del 28 dicembre 2015 (il termine scadrebbe il giorno di Natale ed il primo giorno utile non festivo è infatti lunedì 28).

sospensioneferiale

Istruzione senza parametri che indica al redattore, in caso di calcoli con le date, di tenere conto della sospensione feriale dei termini (mese di agosto).

Esempio: $[nome:termine(15 luglio 2015 + 30 gg);sospensioneferiale;primononfestivo;] assegnerà alla variabile $termine la data del 14 settembre 2015.

solocampo

Di default, quanto inserito dall'utente in un campo viene sostituito, in fase di compilazione del modello, anche in corrispondenza dell'istruzione utilizzata per generare il campo medesimo (es.: Ciao $[nome:Inserisci il tuo nome;], come stai?.

Ove si renda necessario utilizzare quanto inserito dall'utente più avanti nel modello solo con la variabile assegnata (nell'esempio precedente $Inserisci_il_tuo_nome) magari per ottenere la compilazione dei campi da parte dell'utente segua un ordine diverso da come questi si susseguono nel modello stesso, è possibile inserire l'opzione solocampo.

Esempio:

$[nome:Inserisci il tuo nome;solocampo;]
 
Tanti saluti da $[nome:Luogo;]
 
Firmato: $Inserisci_il_tuo_nome.

In tal modo sarà prima chiesto il nome e poi il luogo. In altre parole l'opzione solocampo permette di valorizzare una variabile riutilizzabile nel documento senza che questa debba necessariamente comparire (es. l'aliquota IVA da utilizzare per la generazione di una fattura).

Calcoli con le variabili

L'app è in grado di eseguire calcoli con le variabili inserite dall'utente in fase di compilazione del form. Per far questo è sufficiente, dopo aver definito i campi, utilizzare la sintassi =[formula]. Ad esempio:

{{modello|1=
 
Somma: $[nome:primo;] + $[nome:secondo;] = =[$primo+$secondo]
 
Sottrazione: $primo - $secondo = =[$primo-$secondo]
 
Moltiplicazione: $primo x $secondo = =[$primo*$secondo]
 
}}

Arrotondamenti

E' possibile arrotondare per eccesso o per difetto un determinato importo.

Esempio: $[nome:importo_arrotondato($importo);eccesso10;formato:valuta;]

assegnerà alla variabile $importo_arrotondato il valore di $importo arrotondato ai 10 euro superiori.

Le istruzioni di riferimento sono eccessoX e difettoX dove X è l'intero per l'arrotondamento.

Esempio: $[nome:importo_arrotondato($importo);difetto5;formato:valuta;]

assegnerà alla variabile $importo_arrotondato il valore di $importo arrotondato per difetto di 5 euro.


Variabili globali

Le variabili globali sono variabili valorizzate dal sistema, riconoscibili per convenzione perchè indicate in maiuscolo (attenzione, maiuscolo e minuscolo sono differenti!):

$DATA inserisce la data odierna.

Come creare un modello personalizzato

Per creare un modello occorre semplicemente creare una nuova pagina nel wiki di Diritto Pratico. Scegli dunque il nome del tuo modello (che sarà il nome della pagina wiki) e crea la pagina. A questo punto puoi scrivere una breve introduzione/descrizione o quello che vuoi e poi inserire il testo del modello utilizzando il template "modello". Per far questo:

{{modello|1=
 
Ciao a tutti, mi chiamo $[nome:nome avvocato;descrizione:Inserisci il nome dell'Avvocato;]!
 
}}

Sviluppo

L'applicazione, online da domenica 14 giugno 2015, è in piena fase di sviluppo. Chiunque fosse interessato a collaborare segnalando anomalie o suggerendo nuove funzionalità può farlo tramite il forum di Diritto Pratico.

Sottocategorie

Questa categoria contiene le 7 sottocategorie indicate di seguito, su un totale di 7.