Preavviso di rilascio ex art. 608 cpc

Da Diritto Pratico.

((:

$[titolo:Preavviso di rilascio ex art. 608 c.p.c.;sottotitolo:Modello attivo per la redazione automatizzata del preavviso di rilascio ex art. 608 c.p.c.;]

:))

TRIBUNALE DI $MAIUS($[nome:Foro competente;])

UFFICIO U.N.E.P.

PREAVVISO DI RILASCIO EX ART. 608 C.P.C.

A richiesta $GENERE($[nome:parte;descrizione:Nome e cognome della parte rappresentata;]|del sig.|della sig.ra|della) $parte, $GENERE($parte|rappresentato e difeso|rappresentata e difesa) dall'Avv. $[nome:Nome e cognome dell'Avvocato;] presso e nel cui Studio in $[nome:domicilio;descrizione:Sede dello Studio (città, indirizzo, numero civico);] è elettivamente $GENERE($nome|domiciliato|domiciliata), io sottoscritto ufficiale giudiziario addetto all’Ufficio unico notifiche del Tribunale di $Foro_competente:

visto

il titolo esecutivo costituito dalla $[nome:titolo;descrizione:Descrivi compiutamente il titolo (es. sentenza n. xxxx pronunciata nella causa civile n. xx/xx dal Tribunale di Grosseto, Giudice Dr. xx, in data xx, munito di formula esecutiva in data xx e notificato in data xx);tipo:textarea;]

visto

l'atto di precetto notificato in data $[nome:Data di notifica dell'atto di precetto;formato:data;] col quale si intimava di rilasciare l'immobile entro dieci giorni con avvertimento che, in mancanza, si sarebbe proceduto all'esecuzione forzata;

ritenuto

che l'istante ha comunicato che l'immobile di cui al titolo esecutivo non è ancora libero da persone e cose;

premesso quanto sopra, io sottoscritto Funzionario Unep,

Visto l'art. 608 cpc

AVVISO

$[nome:Nome e cognome della parte esecutata;] che in data ________________________ alle ore ___________________ mi recherò nell'immobile ubicato in $[nome:domicilio esecutato;descrizione:Residenza della parte esecutata (città, via, numero civico);] per procedere all'immissione dell'istante - o persona da questi regolarmente delegata - nel possesso del citato immobile in conformità di quanto previsto dalla legge.

Per quanto concerne le cose di sua proprietà - o di proprietà di terzi - si avverte sin da ora, che se nel giorno fissato per il rilascio, nei locali dell'immobile si rinverranno beni estranei all'esecuzione, si procederà come segue:

  1. Premesso che l'art. 609 del c.p.c. dispone - salvo accordo tra le parti - che quando nell'immobile si trovano beni mobili che non debbono essere consegnati al proprietario, l'Ufficiale Giudiziario, in sede di esecuzione, effettuerà una formale intimazione alla parte tenuta al rilascio ovvero a colui al quale gli stessi beni risultano appartenere, di asportarli entro un termine, con l’avvertenza che, in difetto, i beni privi di valore economico o in pessimo stato di conservazione o quando può ritenersi che il valore di essi è inferiore alle spese di custodia e di asporto, saranno ritenuti abbandonati ed in questo caso la parte richiedente sarà autorizzata a procedere allo smaltimento, distruzione o conferendoli ad enti di beneficenza ed assistenza.
  2. Per i beni di un qualche valore economico non asportati entro il termine di cui al punto 1 e per i quali sarebbe conveniente la vendita al fine di recuperare le spese di custodia e di asporto nonché eventualmente anche le spese di esecuzione, l’ Ufficiale Giudiziario nominerà un custode e lo incaricherà di trasportare i beni in altro luogo
  3. Si precisa che il comma 4 dell' articolo 609 dispone inoltre che: "Decorso il termine fissato nell'intimazione, colui al quale i beni appartengono può, prima della vendita ovvero dello smaltimento o distruzione del beni chiederne la consegna al giudice dell'esecuzione per il rilascio. Il giudice provvede con decreto e, quando accoglie l'istanza, dispone la riconsegna previa corresponsione delle spese e compensi per la custodia e per l'asporto".
  4. Nel caso in cui non si riuscisse a vendere tali beni - punto 2-, previa autorizzazione del giudice, saranno ritenuti abbandonati ed in questo caso si procederà allo smaltimento, distruzione o conferendoli ad enti di beneficenza ed assistenza.

TRIBUNALE DI $Foro_competente

IL FUNZIONARIO UNEP

 

RELAZIONE DI NOTIFICAZIONE

Io sottoscritto Funzionario UNEP addetto all'U.N.E.P. presso il Tribunale di $Foro_competente ad istanza come in atti mi sono recato presso la residenza del Sig. $Nome_e_cognome_della_parte_esecutata in $domicilio esecutato per procedere alla notifica dell'atto di preavviso che precede mediante consegna fattane a mani di ___________________________________

Modello utilizzabile con Redattore PDF, l'app per creare le apps di Diritto Pratico