Creditore

Da Diritto Pratico.

è il titolare di un diritto di credito.

I creditori si distinguono in:

  • chirografari: sono dei creditori semplici, in quanto il titolo del loro diritto si affida soltanto ad un documento (chirografo) non assistito da alcuna garanzia, all’infuori di quella della correttezza del debitore e della esecuzione forzata in caso di inadempimento;
  • privilegiati: quando il loro credito è garantito da una causa legittima di prelazione (privilegio; pegno; ipoteca). In tal caso il creditore non entra in concorso con i chirografari, ma ha diritto di far valere per intero il suo credito sul bene oggetto di prelazione: gli altri creditori concorreranno proporzionalmente su ciò che rimane.

Il creditore può anche essere un creditore apparente nel caso in cui sia il soggetto che, in base a circostanze univoche, appare legittimato a ricevere la prestazione, art. 1189 c.c.. In tal caso il debitore è liberato dal suo obbligo, mentre spetta al creditore apparente restituire al vero creditore quanto ricevuto, secondo le regole della ripetizione dell’indebito.